Oftal Oftal Oftal


Aiutaci ad aiutare




Come? Segnando nell'apposito modulo il codice fiscale dell'associazione


94020940022

Lourdes


Mensile dell'OFTAL

Per iscriverti compila il vaglia postale con: c.c.00253138

MENSILE LOURDES | L'editoriale del Presidente Generale: "Ricominciamo come mons. Rastelli!"
foto news

Di seguito riportiamo l'Editoriale di Luglio e Agosto del nostro Presidente Generale Mons. GianPaolo Angelino. 



Sì è proprio l’Oftal a riprendere, quale prima Associazione, i pellegrinaggi a LourdesGià lo fece il nostro Fondatore, dopo la dolorosa parentesi del secondo conflitto mondiale, nell’agosto del 1947 e, da quel momento, l’Oftal ebbe il privilegio di pellegrinare contemporaneamente al National francese del 15 agosto. Anche noi, sulla scia di mons. Rastelli, dopo questa pandemia, intendiamo, con le dovute cautele, ricorrere alla Madre celeste che ci attende a Massabielle.

Con voi, cari amici, desidero andare alle cronache di quei tempi dove, i nostri padri, ci hanno lasciato testimonianze ed esempi di grande fede. Fu l’Oftal ad effettuare l’ultimo pellegrinaggio a Lourdes, nell’ottobre del 1938, poiché già si percepivano rumori di guerra. Monsignore per non far perire l’Opera da poco iniziata troverà, come alternativa a Lourdes, il Santuario di Oropa che divenne rifugio sicuro per gli anni della sofferenza bellica. Così scrive don Rastelli: “Oropa farà conoscere ed apprezzare Lourdes! I pellegrinaggi ad Oropa serviranno a rafforzare sempre più gli animi dei componenti della famiglia oftaliana, a rendere più stretti i legami tra il personale e gli ammalati. Oropa salverà la nostra organizzazione dal naufragio e dalla dispersione. La preveniente sollecitudine della Madre celeste ci proteggerà”. Furono parole veramente profetiche!

Infatti le cronache della nostra rivista “Lourdes” dell’agosto 1947 cosi recitano: “Dopo nove lunghi anni di attesa, sacrifici e rinunce di ogni genere siamo finalmente in procinto a partire per Lourdes con il nostro treno. Esso è il primo da tutta Italia che si muoverà alla volta della città di Maria dopo la triste e forzata pausa. Questo primato che ci inebria di gioia tutti quanti, ha il sapore di un piccolo miracolo che la Santa Vergine ha voluto elargire alla nostra cara Opera. In terra di Francia ci è stata riservata un’accoglienza cordiale durante il viaggio e all’arrivo. Era ad attenderci il capo degli Hospitaliers con un notevole numero di essi. I Francesi hanno apprezzato il nostro coraggio e soprattutto il considerevole contributo del nostro pellegrinaggio alla vita del Santuario. La nostra presenza era la più numerosa”. Queste sono le testimonianze lasciateci da mons. Rastelli.

Penso che, in questo particolare momento, ci arrecano un grande bene spirituale e siano un invito per tutti noi a ripetere i medesimi passi dei nostri primi Oftaliani.

Cari amici Oftaliani riprendiamo il nostro cammino con speranza. La Madonna saprà ricompensarci come soltanto Lei sa fare.

Arrivederci a Lourdes per la Festa dell’Assunta.