Oftal Oftal Oftal


Aiutaci ad aiutare




Come? Segnando nell'apposito modulo il codice fiscale dell'associazione


94020940022

Lourdes


Mensile dell'OFTAL

Per iscriverti compila il vaglia postale con: c.c.00253138

MONS. ARNOLFO (Vercelli): "LOURDES, UN MESSAGGIO UNIVERSALE PER TUTTI"
foto news

Durante il Pellegrinaggio a Lourdes con la sua sezione OFTAL, l'Arcivescovo di Vercelli Marco Arnolfo, si è concesso una breve intervista. 
Lourdes, giovani e famiglia, alcuni dei temi toccati. 
Buona lettura! 

di Gabriele Giannetti 





Sua Eccellenza, partiamo da una prima domanda apparentemente semplice: perché venire a Lourdes?

«Venire a Lourdes vuol dire trovare un messaggio universale per tutti. Un messaggio che non possiamo disattendere».

Quale valore assume per Vercelli la presenza dell’OFTAL sul suo territorio? 
«Aggiungo che OFTAL per Vercelli è il segno di una realtà attenta agli ultimi e ai malati. Dove la Madonna ha un’attenzione particolare per gli svantaggiati e deboli. Una malattia che si vede anche nei cuori del persone, non solo fisica ma anche interiore. Come l’egoismo, malattia del cuore». 

Perché è importante venire in pellegrinaggio a Lourdes come volontario? 
«Perché i tanti volontari e attraverso il servizio scoprono il valore e il senso della vita che consiste nel farsi dono e mettersi al servizio degli ultimi a immagine di Gesù che è venuto per servire e non per essere servito.
In questo senso mi colpiscono i giovani che accettano di passare le vacanze qui, un ambiente che non troverebbero altrove. Giovani che provano una gioia profonda del cuore nel far felice gli altri».

Le si rivolge una famiglia che chiede motivi per andare a Lourdes, cosa le risponde? 
«Di venirci perché a Lourdes si possono trovare quei legami profondi che rendono autentica la famiglia e dignità profonda che una famiglia ha. Dal più piccolo al più grande sono rapporti che devono essere rivalutati. 
Anche in casa, la dignità che ognuno ha di fronte all’altro e il bene che ci vogliamo nelle nostre case. Lourdes trasmette il messaggio fondamentale che Dio è la fonte di questo amore. 
"Venite qui" ha chiesto la Madonna proprio qui dove c’è l’acqua, la sorgente della vita.
Luogo dove si scopre la verità che il Vangelo ci ha trasmesso».


Quale tipo di messaggio possono lanciare i giovani in servizio qui a Lourdes?
«Questi ragazzi che stanno sperimentando il valore del servizio e gioia di lasciarsi illuminare dallo sguardo di Maria, possono indicare l’orientamento vero della vita che sta nel cercare la felicità nella direzione giusta. Non lasciarsi ingannare da facili promesse che la società oggi quotidianamente loro rivolge. 

Un messaggio che possono comunicare attraverso la loro gioia. La loro vita gioiosa che può contagiare chi non ci ha mai pensato e fatto caso».